Introduzione

Realme 6 si presenta con un retro leggermente curvo ai lati con le fotocamere allineate in un angolo. Lo smartphone in mano si utilizza abbastanza agevolmente, anche se spessore e peso non sono particolarmente contenuti. Realme ha scelto ancora una volta per questa serie di smartphone di utilizzare materiali plastici per la scocca e il profilo. Lo smartphone è dichiarato resistente agli spruzzi, seppur senza nessuna certificazione specifica.

Display

Il display è un pannello da 6.5″ con risoluzione FHD+, refresh rate a 90Hz che aumenta sensibilmente la sensazione di fluidità del display e che migliora quindi l’esperienza d’uso complessiva dello smartphone, con tecnologia IPS. I neri non sono profondissimi ma ha una buona qualità generale, il sensore di luminosità automatica non è sempre preciso. Il vetro a protezione è poco oleofobico.

Batteria

L’autonomia garantita dalla batteria da 4.300 mAh è pazzesca: due giorni stress e un telefono che scalda veramente poco e solo quando si gioca. Supporta la ricarica a 30W che permette di ricarica il 70% in 30 minuti e il 100% in un’ora.

Fotocamera

Realme 6 riceve un bell’aggiornamento sul piano della fotocamera che ora è una nuova 64 megapixel ƒ/1.8 che scatta in pixel binning a 16 megapixel. Questo sensore è supportato da una fotocamera da 8 megapixel ƒ/2.3 grandangolare e da due sensori da 2 megapixel ƒ/2.4: il primo per le foto in modalità macro e il secondo è un sensore in bianco e nero che dovrebbe essere utilizzato per migliorare le foto con effetto bokeh. Questo set di fotocamere ha due facce. Il primo è quello degli scatti con ottima o buona luce. Con meno luce la situazione cambia velocemente e gli scatti diventano solo sufficienti, cosa comunque più che accettabile per uno smartphone di questa categoria. La fotocamera grandangolare ha una qualità solo sufficiente per un po’ di scatti divertenti ma non molto di più. La fotocamera frontale è una discreta 16 megapixel ƒ/2.0 che realizza foto interessanti, sempre in rapporto alla fascia di prezzo.

Processore e memoria

Processore della famiglia Mediatek, Helio G90T octa core da 2,05 GHz con processore grafico Mali G76 MC4. Una scelta votata alla potenza e alle prestazioni, che si vedono nell’utilizzo quotidiano. Abbiamo poi, ben 4/8 GB di RAM e 64/128 GB di memoria interna. Questa memoria oltre ad essere veloce è anche espandibile utilizzando una microSD e senza rinunciare alla seconda nanoSIM, essendo dotato di un carrellino triplo. Non mancano jack audio e radio FM. Il lettore di impronte digitali non è stato poi rimosso ed è ancora presente, anche se ora sul lato destro del telefono.

A chi lo consigliamo?

229€ per il taglio da 4-64 e 299€ per quello da 8-128 GB che ho provato. Ottima la batteria, buona la fluidità del display. Ottima la posizione del sensore di impronte e il funzionamento. È uno smartphone molto affidabile, funziona bene tutto e ha una ricarica veloce. Solo nelle foto non eccelle e torna un medio gamma. Avendo il triplo slot, forse la versione 4-64, che è anche quella che costa meno, è quella che ha più senso. Adatto ad un uso privato (anche gaming) e business.